Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Come fare per... > Famiglia

  Ricorso a tutela del coniuge separato – Ordine di pagamento

 

COSA E'
E' la domanda proposta dal coniuge avente diritto alla corresponsione di un assegno di mantenimento per sé o per i figli, diretto ad ottenere da parte del datore di lavoro del coniuge obbligato al pagamento (o di un terzo che e' tenuto periodicamente al pagamento di somme di denaro) il versamento diretto dell'importo dovuto nel caso in cui il coniuge obbligato sia inadempiente.
Il coniuge avente diritto puo' anche chiedere il sequestro di beni o somme dell'obbligato inadempiente.


NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Art 156 c.c.


CHI PUO' RICHIEDERLO
L'interessato con l'assistenza di un difensore munito di procura.


ASSISTENZA DI UN DIFENSORE
L'assistenza di un difensore e' indispensabile.


COME SI RICHIEDE e DOCUMENTI NECESSARI
Il ricorso si deposita presso il Tribunale del luogo di residenza del soggetto a favore del quale va' eseguita l'obbligazione.
Al ricorso devono essere allegati:
- stato di famiglia e di residenza dei coniugi;
- copia autentica del verbale di separazione consensuale omologata / Copia autentica della sentenza di separazione.


DOVE SI RICHIEDE
Tribunale di Milano - ingresso via Manara - 20 122 Milano
Cancelleria IX Sezione Civile, VI piano, stanza n. 80
Ascensori centrali n. 16 e 17
Orario: dal lunedi' al sabato; dalle ore 8.30 alle ore 13.00.
Recapiti telefonici: 02.5433 3942/3405/3734/4130


QUANTO COSTA
- Contributo unificato: € 85,00


TEMPI
L'udienza camerale viene convocata dopo circa 2 mesi dal deposito del ricorso.


MODULI STANDARD
- Nota di iscrizione a ruolo ( non contenzioso)

- Dichiarazione di valore

- Modello versamento contributo unificato


SERVIZIO EROGATO DALLE SEDI DISTACCATE
No


POSSIBILITÀ DI IMPUGNAZIONE
Si'