Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Come fare per... > Titoli di Credito
contattaci
News

23/11/18 - Costituzione del presidio di cancelleria per la giornata del 7 dicembre 2018

Nella giornata del 7 dicembre 2018 (festività Santo Patrono di Milano) sarà operativo un presidio di cancelleria chiamato esclusivamente al disbrigo delle emergenze e al compimento degli atti urgenti con termine processuale in scadenza.


30/10/18 - TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO “ASOCIACIÓN MEXICANA DE JUZGADORAS A.C.” (AMJAC)

Nell’ambito della prima missione della delegazione della "Asociación Mexicana de Juzgadoras A.C." è stato definito tra il Presidente del Tribunale di Milano e la Presidente dell’AMJAC un Protocollo di intesa per la realizzazione di azioni comuni.


23/10/18 - Chiusura INFOPOINT CIVILE 02 novembre 2018

Il Punto Informativo civile rimarrà chiuso il giorno 02 novembre 2018.
In caso di necessità, rivolgersi alle singole Cancellerie della Corte di Appello o del Tribunale Ordinario

leggi l'avviso


20/08/18 - Decreto del Ministro della Giustizia del 4 luglio 2018 - aggiornamento degli importi del diritto di copia e del diritto di certificato

sono stati aggiornati gli importi del diritto di copia e del diritto di certificato, in base alla variazione dell'indice Istat nel triennio 1° luglio 2014 - 30 giugno 2017, ai sensi dell' art. 274 del D.P.R. 115/2002. Le nuove tabelle sono reperibili al seguente link.

 -   Tabelle aggiornate diritti di copia e di certificato


certificati online
prenotazione_udienze
tirocinio_formativo
trascrizioni_sentenze
processo_telematico


Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!

Riabilitazione protesti

COSA E'
Serve a cancellare un protesto legato a un titolo di credito e a riabilitare la persona protestata dopo che questa ha pagato il titolo di credito.


NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Ex art. 17 legge n. 108/1996


CHI PUO' RICHIEDERLO
Ogni residente nel circondario del Tribunale di Milano che abbia subito un protesto di assegno o di cambiale puo' ottenere la riabilitazione se:
1. ha pagato l'importo indicato sulla cambiale o assegno, le spese del protesto e gli interessi legali;
2. e' passato un anno dalla data del protesto senza aver subito altri protesti.



ASSISTENZA DI UN DIFENSORE
L'assistenza di un difensore e' facoltativa


COME SI RICHIEDE e DOCUMENTI NECESSARI
Per ottenere la riabilitazione a seguito di un protesto e' necessario presentare:
- Modulo di domanda: sottoscritto dal protestato o da un suo procuratore (procura alle liti a un avvocato, ovvero delega semplice con fotocopia del documento del delegante);
- marca da bollo da € 27,00;
- ricevuta del pagamento del contributo unificato di € 98,00;
- una marca da bollo da € 4,32 per il ritiro della copia semplice del provvedimento di riabilitazione.
Inoltre e necessario allegare:


IN CASO DI PROTESTO DI CAMBIALE:
- l'originale della cambiale con foglio di protesto;


IN CASO DI PROTESTO DI ASSEGNO:
- l'originale dell'assegno (o degli assegni, in caso di protesti plurimi levati nella stessa data o con intervallo uguale o superiore all'anno) o in copia fotostatica fronte retro, compreso il foglio del protesto;
- la dichiarazione del creditore di ricevuta del pagamento (del capitale piu' interessi, spese e penale. art. 8 legge 386/1990) autenticata dal segretario comunale;
- se il creditore non fosse reperibile: l'attestazione di un deposito vincolato al portatore dell'assegno, per capitale interessi spese, effettuato presso un istituto di credito (art. 8 legge 386/1990);


Il modulo e' scaricabile dal sito web del Tribunale oppure puo' essere ritirato presso:


a. il punto informazioni del Palazzo di Giustizia (ingresso via Freguglia).
b. la Cancelleria della VI sezione civile del Tribunale di Milano (lato San Barnaba, 6* piano, stanza 32 - da lunedi a venerdi dalle 9,00 alle 13,00);
c. la Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato di Milano - via Meravigli,11/a - da lunedi' a giovedi' dalle 9 alle 13,30, venerdi' dalle 9 alle 12,30.


DOVE SI RICHIEDE
Tribunale di Milano - via Freguglia, 1 - 20122 Milano
Cancelleria VI Sezione Civile, VI piano, lato San Barnaba, stanza 32
Orario: da lunedi a venerdi dalle 9,00 alle 13,00


QUANTO COSTA
- marca da bollo da € 27,00
- contributo unificato di € 98,00
- marca da bollo da € 4,32


TEMPI
Per ottenere una copia del provvedimento di riabilitazione sono necessari 30 giorni lavorativi.


MODULI STANDARD
- Modulo di richiesta riabilitazione protesti
- Modello versamento contributo unificato
- Modulo dichiarazione di valore
- Nota di iscrizione a ruolo

 


POSSIBILITA DI IMPUGNAZIONE
In caso di rigetto della domanda il protestato puo' inoltrare reclamo presso la Corte d'Appello entro 30 giorni
dalla comunicazione.


NOTE

La Cancelleria della VI sezione civile del Tribunale di Milano provvedera' direttamente alla visura presso il registro della Camera di Commercio.

In caso di piu protesti levati nel triennio a carico del medesimo soggetto,  purche sia provato l’adempimento delle obbligazioni sottostanti, ed ancorche non intercorra il periodo minimo di un anno tra ciascuno dei protesti pregressi, reputandosi realizzata la condizione di legge per la sola assenza di ulteriore protesto nell’anno successivo all’ultimo protesto levato, l’stanza di riabilitazione puo essere accolta.

Ttutti i protesti vengono comunque cancellati dal registro dei protesti trascorsi 5 anni dalla data di pubblicazione del protesto sul registro

Per ottenere la definitiva cancellazione del protesto dal registro dei protesti occorre presentare alla Camera di Commercio autonoma domanda(presso lo sportello di via Meravigli, 11/A.Orario: da lunedi a giovedi dalle 9.00 alle 13.30; venerdi dalle 9.00 alle 12.30. )

Il provvedimento di riabilitazione viene trasmesso via Pec  dalla Cancelleria alla Camera di Commercio e quindi non e necessario allegarlo.

INFORMAZIONI TELEFONICHE IN ORDINE AL PROVVEDIMENTO DI RIABILITAZIONE RICHIESTO:
Cancelleria della VI sezione civile del Tribunale di Milano
Numero di telefono: 02 54334962
Orario: dalle ore 13 alle ore 14,00 dal lunedi al venerdi

PER I SOGGETTI NON RESIDENTI NEL CIRCONDARIO DEL TRIBUNALE DI MILANO RIVOLGERSI AL TRIBUNALE DI RESIDENZA.