Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Homepage > Gli Uffici > Settore Penale
contattaci
News

24/11/20 - Protocollo sicurezza anticontagio Covid- 19 PALAZZO DI GIUSTIZIA Milano


Integrazione del documento di Valutazione dei Rischi (D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.)
PALAZZI DI GIUSTIZIA DI MILANO
13 novembre 2020 - rev. 08 bis

Leggi il protocollo.


16/10/20 - Foglio di informazione, anno 2020, n. 2

Foglio di informazione, anno 2020, n. 2 - Trasmissione e pubblicazione "online"dei contenuti.

Leggi il contenuto


15/10/20 - Riapertura Spazio Informativo per la mediazione familiare

E' stato riaperto lo "Spazio Informativo per la mediazione familiare", tutti i martedì mattina dalle 10 alle 14  nell’Aula A1  all’interno del Tribunale di Milano via San Barnaba  50


08/09/20 - Sospensione temporanea del Punto Informativo Penale del Tribunale

Nota di servizio n°37/2020 - Sospensione temporanea del Punto Informativo Penale del Tribunale sito nel 1° piano del Palazzo di Giustizia - lato San Barnaba

 

Leggi la nota


certificati online
prenotazione_udienze
tirocinio_formativo
trascrizioni_sentenze
processo_telematico


Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!

Sezione Undicesima Penale

Competenze:

Reati informatici

-          Reati informatici (495 bis c.p., 615 ter, quater, quinquies c.p.; 635 bis, ter, quater e quinquies c.p., 640 ter e quinquies c.p.; 55 co. 9 D.Lvo.231/07, ora art.493 ter c.p.);
-          Reati contra privative industriali e diritti di autore (artt. 473/474 c.p.; art. 514 c.p.; artt. 621 e 623 c.p.; art. 127 D.Lgs. 30/2005; artt. 171-174 L. 633/1941);
-          Reati di cui all'art. 416 c.p. (ad eccezione delle associazioni finalizzate al compimento di reati che rientrano nell'area di specializzazione di altre sezioni) di peso fino a 15 (ossia processi di classe da 1 a 7)

Diritto penale del lavoro e reati colposi

-          Diritto penale del lavoro, ivi compresi i reati in materia di legislazione sociale, reati colposi

a)       art. 37 L. 689/81
b)       D.Lgs. n.276/03 "Riforma Biagi" (art. 18)
c)       D.Lgs. n. 81/08 (T.U. Lavoro)
d)       D.L. n. 463/83 convertito in L. n. 638/83 (contributi INPS)
e)       DLgs. n. 139/06 (prevenzione incendi)
f)        D.Lgs. n. 195/06 (protezione dei lavoratori dal rumore)
g)       D.Lgs. n. 257/06 (amianto)

416 generici

-          Reati di cui all'art. 416 c.p. (ad eccezione delle associazioni finalizzate al compimento di reati che rientrano nell'area di specializzazione di altre sezioni) limitatamente ai processi di peso da 16 a 25 (classe 8) e da 26 in su (classe 9)

Magistrati:


Fabrizia Pironti Di Campagna - Presidente
Elena Bernante
Carlo Cotta
Silvia Clerici
Maria Idria Gurgo di Castelmenardo
Ilaria Freddi

Cancelleria:

Liliana del Pozzo - Responsabile

Orari al pubblico:

9.00 - 13.00

Accesso:

Via S. Barnaba 35 - Ascensori n. 20-21

Collocazione:

Piano 1 - stanza 261

Telefono:

0254334638 - 0254335109

PEC:

sez11.penale.tribunale.milano@giustiziacert.it

depositoattipenali4.tribunale.milano@giustiziacert.it

AI fine di veicolare al meglio i depositi, di velocizzarne le attivita' di accettazione, attraverso l'inoltro alle sezioni competenti, si chiede ai sigg.ri avvocati di indicare nell'oggetto:


- La tipologia di atto
- La sezione
- Eventuale numero di NR o di RG

Si manda alla consultazione del prowedimento DGSIA per le modalita' di trasmissione e il formato dell'atto. Si evidenzia che Ia dimensione massima consentita per ciascuna comunicazione, operata attraverso l'inoltro di comunicazione alla casella  PEC assegnata all'Ufficio per il deposito di atti, documenti e istanze, e' pari a 30 Megabyte.

Email:

sez11penale.tribunale.milano@giustizia.it

NB - Le caselle di posta elettronica del Tribunale ordinario di Milano sono dedicate alla comunicazione e trasmissione di atti e documenti di natura amministrativa anche se relative ad attività connesse alla giurisdizione, nei limiti previsti dalle normative vigenti.

Si invita ad utilizzare ciascuna esclusivamente per i servizi cui è afferente come riportati nella scheda.

Non possono essere utilizzate per le comunicazioni e trasmissioni di atti giudiziari per le quali è prevista dalla normativa tecnica una forma e/o una casella specifiche. Queste di regola devono avvenire all’interno di una specifica piattaforma telematica ( es. notifiche e comunicazioni del PCT oppure del SNT).